Ricetta Tipica Lazio: Supplì "al telefono"

Select Your Language:
Others Language:
Vai ai contenuti

Ricetta Tipica Lazio: Supplì "al telefono"

Ricette di Cucina Italiana by Made in Italy Shop Club
Pubblicato da Made in italy Shop Club in Antipasti · 22 Giugno 2021
I Supplì al telefono sono dei rustici finger food tipici della cucina romana e del Lazio. Si tratta di una sorta di arancina siciliana dalla forma allungata a base di riso cotto nel sugo di carne, prima lavorato con uova e pecorino romano; poi arrotolato tipo polpetta dove al centro viene aggiunto un pezzo di mozzarella; infine passato nel pan grattato e fritto in olio bollente! Momento in cui assume il tipico aspetto di crocchetta , il formaggio si scioglie e quando si apre, le due metà, vengono tenute insieme dal “filo di mozzarella” filante; ecco perché viene chiamato “Supplì al telefono”!
Volete preparali in casa? Ecco per voi la Ricetta originale dei Supplì



INGREDIENTI PER 18 SUPPLÌ
riso superfino 500 g
carne trita mista di bovino e suino 150 g
fegatini di pollo 50 g
funghi secchi 60 g
mozzarella 300 g
pomodoro passato 400 g
brodo di carne 1 l
cipolla 50 g
burro 80 g + 40 g per mantecare
Grana Padano grattugiato 120 g
vino bianco 150 ml
olio extravergine d’oliva 50 g
sale e pepe q.b.
PER IMPANARE
farina 00 200 g
uova medie 4
pangrattato 400 g
PER FRIGGERE
Olio di arachidi 2 litri



PROCEDIMENTO
Sciogli 80 g di burro con l’olio e soffriggi la cipolla a fuoco basso per 10 minuti. Aggiungi la carne e i fegatini tritati e cuoci a fuoco vivace per 5 minuti, mescolando. Unisci i funghi tritati, dopo averli fatti ammollare in acqua tiepida, il vino e la passata; sala e cuoci lentamente per 20 minuti. Aggiunti il riso e qualche mestolo di brodo*. Spegni e manteca con 40 g di burro, poi unisci il formaggio grattugiato. Trasferisci il riso in una teglia e fallo raffreddare.
Bagnati le mani. Prendi 110 g di riso, stendilo sul palmo e poni al centro un rettangolo di mozzarella** lungo 5 cm e largo 1 cm; chiudi e forma un ovale.
Passa il supplì nella farina e nelle uova sbattute, poi nel pangrattato, poi di nuovo nell’uovo e ancora nel pane grattugiato. Scalda l’olio e friggi i supplì.
Falli dorare e servili ben caldi.





I nostri Partner:





Seguici anche su:
 
I nostri Partner:



Seguici anche su:
 

Torna ai contenuti